Il Gazzettino, la rimonta del Napoli a Genova con l’uomo in meno. Leggera la superiorità della Sampdoria

Il Napoli si salva allo scadere, pareggia nonostante l’uomo in meno e raggiunge le 10 giornate di imbattibilità e il Genoa al 3° posto. Il primo tempo è a leggera supremazia della Sampdoria, l’occasione migliore però è per Higuain, lanciato dal vicentino Maggio: l’uscita di Romero è perfetta, sui piedi dell’argentino pure vicecampione del mondo. Piace il duello tra Higuain e Silvestre, aiutato da Romagnoli, fra i doriani brillano inizialmente Soriano, Rizzo e Okaka. A inizio ripresa Albiol è spinto in area da Rizzo, poteva starci il rigore. Il gol blucerchiato è un pezzo di bravura di Eder perchè riceve ai 20 metri, si gira di scatto e con il destro trova l’angolo. Il Napoli costruisce 4 buone azioni, manca sempre precisione nell’ultimo passaggio e a 6’ dalla fine perde Koulibaly per doppia ammonizione. La provoca Eder, il migliore. Allo scadere il cross da sinistra di Mertens per il tuffo del colombiano Duvàn Zapata.
Vanni Zagnoli
SAMPDORIA-NAPOLI 1-1: st 13’ Eder (S), 47’ D. Zapata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.