Il Gazzettino, la vigilia di Europa league. Basta un punto alla Fiorentina per essere prima e al Napoli per passare. Il Torino ha bisogno del pari per avere due risultati su tre in Danimarca.

Alla Fiorentina basta un punto per passare come prima ai 16esimi di Europa league, il Napoli è pure vicino alla qualificazione; qualche dubbio in più per il Torino. Spicca l’eliminazione del Panathinaikos con due turni di anticipo e anche il Lilla si avvia a uscire.
GRUPPO I. Il Napoli si gioca il primato in Rep. Ceca. “Lo Sparta imposta bene – spiega Benitez -, per questo Lafata segna tanto, in casa. De Guzman non è al 100%, vorrei recuperare presto Mertens”.
Alle 19, Sparta Praga-Napoli (Mediaset Premium calcio, 370) e Slovan Bratislava-Young Boys. Classifica: Sparta e Napoli 9; Young Boys 6; Slovan 0.
GRUPPO K. Per i viola in Francia è quasi un’amichevole, Montella lascia a casa Mario Gomez, Pizarro e G. Rodriguez e chiarisce: “Marin è importantissimo, sta crescendo. Il Guingamp pressa con intensità e attacca bene con gli esterni. Somiglia al Cagliari, cercheremo di sfruttarne i punti deboli”.
Alle 19, Guingamp-Fiorentina (Mpc1) e Dinamo Minsk-Paok Salonicco. Classifica: FIORENTINA 10; Guingamp 7; Paok 4; D. Minks 1.
GIRONE B. Il Toro ospita i belgi del Bruges, vuole almeno pareggiare per presentarsi a Copenaghen con due risultati utili. Domenica c’è il derby con la Juve, dopo la contestazione per lo 0-1 con il Sassuolo. “In campionato abbiamo gli stessi punti dell’anno scorso – sottolinea Ventura -, mi auguro che i tifosi prendano per mano i giocatori: il passaggio del turno è atteso da 20 anni”. A riposo Glik, Darmian e Quagliarella, in avanti Amauri e Martinez. Sono in crisi Barreto, Benassi, Larrondo e Nocerino.
Alle 21,05, Torino-Club Bruges (Italia1 e Mpc) e Helsinki-Copenaghen. Classifica: Bruges 8; Torino 7; Copenaghen 4; Helsinki 3.
Vanni Zagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.