Il Gazzettino. Serie B: il momento magico di Pasquale Marino al Vicenza, ma il Brescia meritava il pari. Era regolare la punizione di Nizzetto.

Il testo originale del commento alla serie B per Il Gazzettino

(v.zagn.) E’ bastato un mese per evidenziare la differenza tra Giovanni Lopez (capitano del Vicenza vincitore della coppa Italia nel ’97 ma al debutto in B da allenatore) e Pasquale Marino, promosso e salvo in A con il Catania e poi ai quarti di coppa Uefa con l’Udinese. Il tecnico di Marsala viene dagli esoneri di Udine, Parma, Genoa e Pescara, amava il bel calcio, con i biancorossi è pragmatico, con 13 punti nelle ultime 5 gare. Li ha portati a metà classifica, in maniera del tutto inattesa considerato il ripescaggio. Il Brescia meritava il pari, manca due con occasioni con Olivera e Di Cesare e perde Lancini, espulso.
Senza gol l’altro posticipo, all’11’ Fabbri annulla la rete su punizione di Nizzetto: Granoche è alle spalle della barriera del Livorno, si pensa a comportamento antisportivo, secondo il nuovo regolamento; neanche c’è fuorigioco, restano il mistero e l’errore. Al 35′ la seconda ammonizione per Emerson, leader toscano, nel finale espulso anche Ceccherini.
VICENZA-BRESCIA 2-0: 35’ pt Moretti, 48’ st Giacomelli.
MODENA-LIVORNO 0-0
CLASSIFICA. Carpi 33; Frosinone 29; Bologna 27; Trapani, Livorno e Spezia 26; Lanciano e Avellino 25; Perugia 24; Vicenza 23; Ternana e Modena 22; Pro Vercelli 21; Catania e Pescara 20; Brescia e Bari 19; Crotone e Entella 17; Varese (-3) 16; Cittadella e Latina 15.

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.