Ilmessaggero.it, Ilmattino.it. Serie B, sei sconfitte interne: cadono Frosinone e Salernitana. Empoli primo, impresa Pescara

(ilmessaggero.it)

https://www.ilmessaggero.it/sport/calcio/sei_sconfitte_interne_cadono_frosinone_salernitana_empoli_primo_impresa_pescara-5681077.html

https://www.ilmattino.it/sport/serie_b/sei_sconfitte_interne_cadono_frosinone_salernitana_empoli_primo_impresa_pescara-5681082.html

di Vanni Zagnoli

La Salernitana finisce in 9 e si fa battere all’Arechi dal Pordenone, è così che resta solo in testa l’Empoli, mentre Monza e Spal si avvicinano. Gli emiliani passano a Frosinone, approfittando delle 11 assenze per Covid dei ciociari. Terzo successo in sequenza per il Chiavari, che non aveva mai vinto, in precedenza, e anche l’Ascoli vive un bel momento. Colpo del Pescara, a Reggio Emilia, un tempo con l’uomo in meno eppure passa nel finale. Il Vicenza dilaga a Brescia.

Cosenza-Empoli 0-2  Traversa di Sacko per i calabresi, prima dell’intervallo Tiritiello stende Matos, Olivieri non sbaglia il rigore, Mancuso raddoppia. Momento difficile per i silani.

Salernitana-Pordenone 0-2 L’inizio è dei granata, i friulani reggono. Al 29’ la scivolata di Capezzi su Barison è punita con l’espulsione, poco dopo viene cacciato anche l’allenatore Castori. Nel secondo tempo è pericoloso Ciurria, Belec salva. Risolve la frustata aerea di Barison, servito da Calò. A 10’ dalla fine la Salernitana finisce in 9, espulso anche Di Tacchio, allo scadere il contropiede vincente di Davide Diaw, al 6° gol in 7 partite. A Castori serve un gioco più convincente, per la promozione diretta.

Lecce-Monza 0-0 Poche emozioni nel big match. Brocchi perde Balotelli nel riscaldamento, problemi muscolari. Boateng è ispirato, il primo tempo è di grande intensità, nel secondo le squadre si allungano. Espulso il brianzolo Bellusci, per un’entrata in ritardo su Tachtsidis. L’occasione migliore è per il salentino Dermaku, esce di poco.

Frosinone-Spal 1-2 Giallazzurri in vantaggio al 25’ con Kastanos, servito da Tribuzzi. Il pari della Spal è al 40’, con la gran punizione di Salvatore Esposito, destro a giro. Traversa di Parzyszek a un quarto d’ora dalla fine per i ciociari, mentre era effettivamente da annullare l’1-2 di Tomovic, per il fuorigioco di Paloschi, sull’appoggio aereo di Floccari. Decide l’errore del portiere di casa Jacobucci, sulla conclusione da fuori di Esposito, è Paloschi a punirlo.

Entella-Cittadella 1-0 A Chiavari il Cittadella meritava almeno un punto, i liguri giocavano quasi meglio quando non raccoglievano. Risolve l’affondo di Matteo Mancosu a destra, al 40’, solo una parata nel primo tempo per il portiere di casa Russo. Alla ripresa traversa di testa per i granata, con Ogunseye, che poi sfiora l’incrocio con un sinistro dal limite. Chiosa rischia il rigore sul nigeriano, ma il tocco non è abbastanza forte per essere punito.

Cremonese-Chievo 0-2 Successo veronese, dopo 4 pareggi in sequenza. Al 21’ il portiere Zaccagno atterra Giaccherini, che trasforma. Nella ripresa Semper evita il pareggio di Gaetano, Obi di testa manca il raddoppio, ottenuto nel finale da Bertagnoli, con una gran conclusione dal limite.

Venezia-Pisa 1-1 Arancioneroverdi superiori, toscani a bersaglio al 39’, con l’azione Gucher-Lisi, Marconi trova un buon anticipo sul primo palo e chiude in diagonale. Il protagonista del pomeriggio è il portiere Perilli, sulle punizioni iniziali di Aramu, su un tiro di Johnsen, sul sinistro di Vacca e ancora su Di Mariano. Nella ripresa interventi su Aramu e Forte. C’è lavoro anche per Lezzerini, in una ripresa spezzettata. La squadra di Paolo Zanetti pareggia a 7’ dalla fine con Svoboda, da angolo. Poi il terzo palo in due gare per il pisano Palombi. Per i nerazzurri è il 7° risultato utile in sequenza.

Reggiana-Pescara 0-1 Gli abruzzesi escono per la prima volta anche dalla zona playout, aggiudicandosi il confronto diretto al Mapei. Crisi granata con un punto in 6 gare, le ultime 4 senza reti. La formazione di Breda aspetta, Galano e Memushaj scaldano i guanti a Venturi. Lunetta per la Reggiana scheggia il palo esterno. Al 42’ la seconda ammonizione, ingenua, di Bellanova su Lunetta. Zamparo scheggia il palo esterno. Ceter chiede il rigore per il Pescara, in realtà sbraccia lui, su Libutti. Al 4’ dal termine Valdifiori scodella una punizione,  Scognamiglio sovrasta Varone e Libutti, segna ferendosi al volo. Poi commette un brutto fallo su Varone e viene espulso.

Ascoli-Reggina 2-1 I calabresi avanza al 19’ con Liotti, nel finale i marchigiani pareggiano con Cangiano, alla prima rete in carriera, e si impongono con la classica bordata di Kragl.

Brescia-Vicenza 0-3 Con 11 assenti, Di Carlo passa a Brescia. Al 35’ Gori si porta a spasso tre difensori, vede l’inserimento di Da Riva, bravissimo a calciare forte e preciso sul secondo palo. Prima dell’intervallo lo stacco aereo di Cappelletti, su angolo. Donnarumma non trova la porta per le rondinelle. Al 12’ Padella rischia il rigore su Bisoli, poi Da Riva in contropiede fa doppietta. A 10’ dalla fine l’esordio del 16enne Mancini. Era la prima volta da titolare in stagione per la coppia Donnarumma-Torregrossa, il Brescia segnava da 12 gare di fila, è incappato nel miglior Lane della stagione.

Classifica: Empoli 34, Salernitana 31; Monza 30, Spal 29, Cittadella 27, Lecce 26, Frosinone e Venezia 25; Chievo e Pordenone 24, Brescia 21, Pisa 20, Vicenza 19, Reggina 17; Pescara 16, Cremonese, Reggiana e Cosenza 15, Entella 14, Ascoli 13.

da “Ilmessaggero.it”, “Ilmattino.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.