Ilmessaggero.it, volley. Serie A o Champions, è sempre un duello tra Perugia e Civitanova. Nella pallavolo Italia sempre protagonista nelle coppe, nel basket solo Reggio convince, su 8 squadre

 

Lorenzo Bernardi (ivolleymagazine.it)

http://sport.ilmessaggero.it/altrisport/e_sempre_perugia_civitanova_champions_meglio_la_pallavolo_basket_europa-3534272.html

di Vanni Zagnoli
Il volley va velocissimo, come sempre sarà il primo campionato a chiudere la regular season, fra gli sport più praticati in Italia. Continua a giocare due volte la settimana, fra coppe e serie A e ieri sera si è giocato in A1 e in Europa, le donne.
E’ l’occasione per la fotografia annuale, a 5 giornate dai playoff e sabato ci sarà il confronto diretto tra Civitanova e Perugia, in Umbria.
La classifica: Sir Safety Conad Perugia 57, Cucine Lube Civitanova 53, Azimut Modena 49, Calzedonia Verona e Diatec Trentino 39; Wixo LPR Piacenza 35, Revivre Milano 34, Kioene Padova 30; Bunge Ravenna 29, Gi Group Monza e Taiwan Excellence Latina 22, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 12, Bcc Castellana Grotte 10, Biosì Indexa Sora 7. Stasera Bunge Ravenna-Castellana Grotte.
Dunque la lotta per avere la bella in casa in tutti playoff è fra Perugia, favorita, vincitrice di Supercoppa e coppa Italia, e l’ex Macerata, finalisti in entrambe le manifestazioni. Modena ha ancora speranze di seconda piazza, mentre Verona cerca di tenere dietro Trento, per evitare che i giochi scudetto siano prerogativa delle solite 4, come tutti i trofei, esclusa la coppa Italia di un anno fa. Le posizioni playoff sono consolidate, a parte l’ultima, con Padova a respingere la risalita di Ravenna, rivelazione in avvio di stagione. Non ci sono retrocessioni, per il 6° anno in sequenza, e allora dietro manca pathos, il campionato è assolutamente squilibrato, con Sora ferma a 7 punti, cenerentola delle cenerentole.
In Champions league, Perugia e Civitanova dominano il girone A, mentre Trento ha solo un punto di vantaggio sui polacchi dello Zaksa. Tutte e tre dovrebbero raggiungere i playoff a 12, di certo la squadra di Bernardi ha qualcosa in più, mentre Medei per ora si fa ricordare per le finali perse. Verona può arrivare in fondo alla Cev cup, come già con Giani. Modena aveva proprio rinunciato a partecipare. Ravenna è in Challenge cup, la prossima settimana affronterà il Benfica, nei quarti.
Il volley italiano può centrare l’enplein di finali, con Perugia o Civitanova vogliose di rigiocarsi la finale, magari con lo Zenit Kazan, dominatore, e Verona e Ravenna potenzialmente da titolo. Nel femminile, Conegliano aveva perso la finale in casa, è da final 4, mentre le campionesse d’Italia di Novara restano un passo dietro, in Europa. Fra una settimana la final 4 di volley muliebre, a Casalecchio di Reno, Bologna, per un movimento sempre molto vitale. Che in proporzione fa meglio del basket. L’A1 aveva metà campionato, 8 squadre, in Europa, Milano è lontana dai playoff a 8, Venezia e Sassari retrocedono dalla Champions league alla Eurocup, Capo d’Orlando invece ha perso quasi sempre, al debutto in Champions. Reggio Emilia è passata ai quarti, di Eurocup. Fuori Trento e Torino, in serata.

Da “Ilmessaggero.it”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.