Donne arbitro con il velo. La 21enne turca Buhra Yurdakul è la prima direttrice di gara coperta. In Italia la 16enne Chahida Sekkafi un anno fa debuttò in un incontro giovanile in Lombardia.

B2FCkNYIYAA7ki0
Buhra Yurdakul

La prima donna arbitro velata è una studentessa 21enne turca. Si chiama Buhra Yurdakul e frequenta il terzo anno di Economia all’università Afyon Kocatepe. Nello scorso novembre, dopo avere ottenuto il via libera dalla Federazione turca, ha debuttato come assistente di linea nella provincia occidentale di Afyonkarahisar nell’incontro tra Demirspor e Sandiklispor. Insieme alla collega Hatice Usanmaz (non velata) la ragazza turca ha assistito l’arbitro Mehmet Aydin. Buhra Yurdakul è andata in campo con un velo nero che le fasciava la testa e una calzamaglia che spuntava sotto i pantaloncini.

Un caso simile si è verificato in Italia nel febbraio 2014. L’Associazione Italiana Arbitri ha autorizzato a tenere le gambe coperte a Chahida Sekkafi, sedicenne studente del Liceo Linguistico Manin di Mantova, che ha esordito in una sfida di un campionato giovanile lombardo tra l San Luigi di Pizzighettone e lo Stradivari di Cremona.

Biagio Bianculli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.