Lega Pro. Il capitano Caridi è rientrato a Mantova dopo 4 anni, con 4 gol in 15 partite. Aveva sfiorato la serie A nel 2006, la meritava

image
Gaetano Caridi in azione

Tano Caridi ritorna nella sua seconda casa. A Mantova, dove ha ricevuto le maggiori soddisfazioni calcistiche. Il mago calabrese è tornato nella squadra virgiliana dopo quattro anni, si presenta quattro reti in quindici partite disputate. Il centrocampista di Mosorrofa, in provincia di Reggio Calabria, prima di passare al Mantova per la prima volta, ha cominciato nel settore giovanile della Reggina, poi ha vestito le maglie del Chiasso, Pontedera, Alzano Virescit e Avellino.

Nel 2002 arriva in biancorosso per 8 stagioni memorabili, contribuisce alla doppia promozione dalla C2 alla B e sfiora la A ai play-off.

Ha esordito in serie B con i virgiliani in Modena – Mantova (0-0) il 28 agosto 2005 e segnò i suoi primi gol (doppietta) alla quinta giornata a Piacenza (1-3). Successivamente viene eletto dai tifosi Cuore del Martelli. Resterà al Mantova fino al 2010, anno in cui la squadra retrocesse in Prima Divisione e fallì. Ha concluso le sue otto stagioni con i lombardi per uno score di 289 presenze e 58 reti.

Ha proseguito la carriera tra Grosseto, Pro Vercelli e Cremonese. In estate il Mantova gli ha proposto il ritorno. E’ l’unico ancora biancorosso fra quanti avrebbero meritato la promozione, lucrata dal Torino di De Biasi ai playoff.

Biagio Bianculli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *