Libri. Venerdì alle 18 al Mapei e alle 21 al Petitot Roberto Beccantini presenta “C’era una volta Camin. Lo stile e il genio di Vladimiro Caminiti”. Con una delle figlie di Camin, Annamaria

Venerdì, a Reggio e Parma, sarà la serata di Roberto Beccantini, firma de La Gazzetta dello Sport e de Il Fatto quotidiano e tra i giornalisti sportivi italiani più autorevoli. Presenterà il suo ultimo libro
“C’era una volta Camin. Lo stile e il genio di Vladimiro Caminiti”.
Ricorda il giornalista palermitano inviato e prima firma di Tuttosport per un terzo di secolo, sino al ’93, quando morì a soli 63 anni.
“Beck”, com’è soprannominato anche nella rubrica sul Guerin Sportivo, racconterà l’opera assieme alla figlia di Camin, Annamaria, 54enne fotografa, calciatrice per diletto, nel Bolognese.
Il doppio appuntamento è stato voluto da Bradipolibri, l’editrice sportiva di Ivrea che raccoglie l’invito del giornalista freelance reggiano Vanni Zagnoli.
A Reggio, si comincia alle 18 con l’introduzione di Lucia Fiumanò, modella di Rubiera, 23 anni, con esperienze televisive in Calabria. Al tavolo ci saranno il giornalista bolognese Alberto Bortolotti, vicepresidente dell’Ussi e volto di Telesanterno e Telecentro, e il giornalista di Telereggio Fabrizio Bigi. La sala stampa del Mapei stadium rischia di essere troppo piccola per ospitare i partecipanti, per fortuna le stanze adiacenti si possono aprire, almeno per permettere a quanti vorranno ascoltare di non perdersi la chiacchierata, intervallata da brani di Tutto il calcio minuto per minuto, a celebrare gli scudetti raccontati dal giornalista di Tuttosport con tanta enfasi.
“La speranza – spiega Zagnoli – è di avere presenti rappresentanti delle società sportive reggiane. Anche chi non ha conosciuto Camin. Perchè Beccantini parlerà di calcio e di Juve, di etica sportiva, dialogando con il pubblico. Il ringraziamento è al Sassuolo calcio, che avrebbe concesso volentieri anche la palestra attrezzabile a centro dibattiti”.
La comitata si sposterà a Parma, alle 21 nella sala del Petitot, in viale Risorgimento, davanti allo stadio Tardini. Lì al posto di Bortolotti ci sarà un conduttore di Sky, Sandro Sabatini, che a Tuttosport si è formato giornalisticamente, come firma dell’Inter, un quarto di secolo fa. L’introduzione sarà curata da un’altra modella, Arianna Anelli, parmigiana di 20 anni al debutto nel ruolo e con apparizioni a TvParma. Al tavolo si aggiungeranno il senese Riccardo Gambelli, ispiratore di Beccantini nell’opera, il padrone di casa Ivo Dalla Bona, dell’associazione Petitot, e poi i giornalisti parmigiani Giuseppe Milano (coordinatore della redazione di TvParma), Giorgio Gandolfi, ex collega di Caminiti a Tuttosport e Gabriele Majo, direttore di stadiotardini.it e Francesca Devincenzi (ilcaffequotidiano.com). E’ attesa anche Francesca Goni, popolare volto di Teleducato Parma e di Teleargento Modena. La sede del Petitot ospita sino a 70 persone a sedere, più una ventina in piedi.
Mediapartner dell’iniziativa sono Radio Bruno e, per Reggio, E’ Tv Teletricolore e Stampa Reggiana.
“L’idea – conclude Zagnoli – è di ripetere esperienze analoghe, a Reggio e Parma e magari a Modena, con giornalisti, personaggi sportivi e magari chef. Alternando presentazioni di libri a interviste pubbliche. Con gli spettatori che faranno domande in alternativa ai relatori, senza aspettare la fine dell’incontro”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *