Liga spagnola. Cr7 perde la testa in Cordoba-Real Madrid: rifila manata e calcione all’ex Chievo Edimar e viene espulso, poi si scusa su Twitter. Risolve la punizione di Bale nel finale.

462075662_mediagallery-article
Manata e calcione a Edimar al 37′ del secondo tempo: Ronaldo perde la testa in Cordoba-Real.

Soffre più del previsto il Real Madrid a Cordoba, ma alla fine vince (immeritatamente). La squadra di Ancelotti si è imposta per 2-1 grazie a un rigore procurato da Bale a un minuto dalla fine (punizione dal limite che va a sbattere sulla mano di un avversario) e poi trasformato dallo stesso gallese. Ma ciò che più resterà di questa partita di Liga è l’espulsione di Cristiano Ronaldo al 38′ della ripresa: il vincitore delle ultime due edizioni del Pallone d’Oro in un’azione di gioco ha sferrato un calcio e una manata al suo marcatore Edimar, ex Chievo, e l’arbitro, che lo ha visto, lo ha immediatamente espulso. In precedenza, ad inizio match, il Cordoba dell’ex juventino Fausto Rossi (7 punti nelle ultime 3 partite prima di questa) si era portato in vantaggio dopo appena 3 minuti, con un rigore (dubbio) realizzato dall’algerino Ghilas. Poi, sempre nel primo tempo, il Real aveva pareggiato con Benzema. Poco dopo la fine della partita, Cristiano Ronaldo si è fatto vivo con un tweet: “chiedo scusa a tutti, e in particolare a Edimar, per il mio gesto irresponsabile di oggi”. Ora però l’asso portoghese sarà squalificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.