Parma, la morte di Angelo Medeghini, ex rallysta e vicepresidente

medeghinihttp://fcparma.com/news/il-nostro-cordoglio-per-la-prematura-scomparsa-di-angelo-medeghini?lang=it

Collecchio, 7 settembre 2014 – Tutto il Parma Fc partecipa commosso al dolore dei famigliari per la prematura scomparsa del caro Angelo Medeghini, nel 2007 a fianco del presidente Ghirardi nell’acquisizione del club e vicepresidente fino alla fine del 2008. La nostra società, unitamente alla famiglia Ghirardi-Pasotti, porge alla famiglia Medeghini le più sentite condoglianze.

Questo il comunicato del Parma. Angelo Medeghini era stato vicepresidente del Parma e rallysta di buon livello. Bresciano, era in attività negli anni ’90, aveva solo 44 anni. In coppia con la moglie Barbara Capoferri, si battè per il campionato italiano nel ’97 con la Impreza del team Subaru Italia e nel ’98 con la Ford Escort del Jolly club, in livrea Martini.

Medeghini aveva possibilità economiche superiori alla media dei piloti che si cimentano nei rally in forma privata, era animato da grande voglia di vincere e al Parma si era sempre presentato in punta di piedi. Era stato un buon partner di Ghirardi, nel periodo iniziale e più complicato.

Un signor professionista, conosciuto a Collecchio, 8 anni fa, appunto.

Così lo congedava Ghirardi, nel 2009. “I tifosi del Parma dovranno essere sempre grati al mio amico Angelo Medeghini, perché se non mi avesse affiancato non avrei portato avanti l’acquisto del Parma. E’ stato lui a darmi la forza di propormi al pubblico parmigiano e a Banca Monte Parma, che ha avuto un ruolo altrettanto importante nell’acquisizione della Società. Per due anni lui e sua moglie Barbara sono stati un grande supporto. La nostra amicizia, e quella delle nostre famiglie, non è mai stata messa in discussione e continuerà nel tempo anche dopo che lui ha scelto di cedere le quote del Parma, peraltro esaudendo quella che era stata una mia richiesta fin dall’inizio: ovvero che dopo un periodo iniziale potessi aumentare la mia partecipazione essendo il primo protagonista di questa attività, non solo come ruolo, ma anche come compagine sociale”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.