Sci, superG di Cortina d’Ampezzo. Nadia Fanchini: “Cercavo qualcosa in più”. Marsaglia e Curtoni: “Errore simile”.

20150116_elena.jpg.pagespeed.ce.RWSo1gRxvx
Nadia Fanchini

“Sono soddisfatta a metà – dice Nadia Fanchini al termine del superG di Cortina -, era la mia pista e la mia disciplina e avrei potuto fare qualcosa di meglio. Ho commesso qualche errore e non avevo perfette sensazioni sugli sci. la neve era insidiosa e si spigolava facilmente, ma tutto sommato si trattava di un superG facile, dove bisognava spingere l’acceleratore al massimo. E’ una stagione nella quale faccio tanti risultati fra le top ten, ma non riesco ad avere lo spunto per salire sul podio”.

“Complessivamente è stato un buon week-end per la squadra – prosegue Nadia – con la vittoria di Elena e il podio di Dada, che hanno trasmesso tanta fiducia a tutte. Anche per quello, cercavo un risultato importante”.

Francesca Marsaglia è sulla stessa falsariga della compagna. “Un buon risultato ma avrei potuto fare un po’ meglio. Ho pagato molto l’errore commesso dopo il Rumerlo che mi ha fatto perdere almeno quattro o cinque decimi. Senza quell’errore sarei potuta stare fra le dieci e il risultato avrebbe avuto un altro sapore”.

Elena Curtoni ha impiegato un solo centesimo in più della Marsaglia. “Io e Francesca abbiamo fatto una gara simile, solo che io ho sbagliato molto di più nella curva dopo il Rumerlo. Sono andata larghissima e sono riuscita a prendere la porta successiva per un pelo. Lì ho lasciato tantissimo e sono finita fuori dalle dieci. Peccato”.

Biagio Bianculli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.