Il Gazzettino, Europa League. L’Italia rischia di uscire con entrambe. Tedeschi e spagnoli sono irresistibili, spesso, ma il Villarreal è in crisi e il Moenchengladbach 10°

Luciano Spalletti (foto Fabio Ferrari/LaPresse)

I sedicesimi di Europa league sono durissimi per entrambe le italiane, perchè spagnole e tedesche sono sempre coriacee.
BORUSSIA MONCHENGLADBACH-FIORENTINA, alle 19 (Skysport1). Torna Kalinic dall’inizio, a fronteggiare la 10^ della Bundesliga. Chiesa è squalificato, sarà sostituito da Tello. “Sono così stanco – ammette l’allenatore Sousa – che ormai non riesco più a studiare gli avversari. Non dobbiamo essere provinciali, neanche quando battiamo la Juve: questa è una gara importante, anche per il calcio italiano, chi passa arriverà in fondo”. “Lo stadio sarà caldo – aggiunge Bernardeschi -, useremo le nostre idee di gioco”.
ROMA-VILLARREAL, ore 21 (in chiaro 8 dt; Skysport1). All’Olimpico c’è la 6^ di Spagna, vincitrice di una partita nelle ultime 9, con Nicola Sansone, ex Sassuolo, e Soriano, che con la Sampdoria era arrivato in nazionale, mentre Bonera gioca raramente. “Gli spagnoli sono compatti dietro – spiega Spalletti –
e forti nelle ripartenze. Mostriamo subito la nostra qualità, chi porta il nome di Roma non può nascondersi”. In porta Alisson. Florenzi rischia un nuovo intervento al ginocchio operato in ottobre. “La distorsione gli dà cattive sensazioni”.
Fra le altre 14 gare spiccano Man.United-St Etienne e Anderlecht-Zenit.
Vanni Zagnoli

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.