Il Gazzettino. Il Cittadella a Perugia per lasciare l’ultimo posto. Il Vicenza ha i mezzi per vincere a Frosinone, i ciociari sono secondi ma in crisi.

20141224_cittadella_catania_thumb53-321x214
Sgrigna autore della tripletta nella scorsa gara con il Catania abbracciato dai compagni

Il Cittadella è ripartito alla vigilia di Natale con la tripletta di Sgrigna, alla miglior prestazione della carriera, a 34 anni. Non vinceva da 15 giornate, ha superato il Catania e oggi prova a ripetersi a Perugia: gli umbri di Camplone erano partiti in testa, da mesi sono una squadra che faticherà a salvarsi. I granata sono ancora ultimi, la zona franca è a 4 punti, la scorsa stagione era stata decisamente più lontana ma il girone d’andata resta da 5. “Proseguo con il 4-4-2”, spiega Foscarini, da 12 stagioni al Citta, compreso un biennio con la primavera.

Un bel 7, invece, al Vicenza, frutto del 5,5 con Lopez e dell’8 con Pasquale Marino, sorprendente.

A parte il Carpi, a +9 (massimo vantaggio stagionale), nessuna vuole prendere l’altra promozione diretta, addirittura sono in 14 le pretendenti, compresi i biancorossi. Se oggi fosse capace di espugnare Frosinone, piomberebbe in zona playoff. E’ in dubbio Brighenti.

Vanni Zagnoli

PROGRAMMA (21^ giornata). Alle 12,30 Bari-Spezia. Ore 15 (Sky e Mp): Avellino-Brescia, Catania–Carpi, Frosinone-Vicenza, Modena-Latina, Perugia-Cittadella, Pro Vercelli-Trapani, Varese-Ternana, Entella-Crotone

Lanciano-Bologna. Dalle 18, Livorno-Pescara.

CLASSIFICA. Carpi 40; Frosinone, Livorno e Bologna 31; Lanciano, Spezia e Trapani 30; Avellino 29; Pro Vercelli e Vicenza 27; Modena e Perugia 26; Bari, Pescara e Ternana 25; Entella e Brescia 23; Catania 21; Crotone 20; Varese (-3), Latina e Cittadella 19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.