Il Gazzettino, i Giochi del Mediterraneo. L’Italia chiude con l’oro nel volley contro la Spagna. Semenya, senzazionale 800 in 1’54″25, a Parigi avvicina il record più vecchio dell’atletica

Sebastiano Milan (tuttosport.com)

(v.zag.) I Giochi del Mediterraneo si chiudono con l’oro nel volley, grazie ai 27 punti del trevigiano Sebastiano Milan, alla Spagna. Sui 400 ostacoli, prima Yadisleidy Pedroso, argento per Ayomide Folurunso, sono le classiche medaglie di nuove italiane. Il bilancio è di 156 podi, con 56 ori, 55 argenti e 45 bronzi, Spagna e Francia sono sempre state molto lontane e neanche la Serbia ha presentato i migliori, sul totale delle 24 nazioni partecipanti. La manifestazione iniziò nel ’53, è sempre stata snobbata.

A Parigi, grandi risultati in Diamond league. Il qatariota Abderrahaman azzecca il 2° tempo sui 400 ostacoli, 46”98, a due decimi dal primato di Kevin Young, Barcellona ’92, è più veloce del mito Edwin Moses.

Sensazionale l’800 della Semenya, nonostante il nuovo regolamento sul controllo del testosterone: 1’54”25, senza lepri; 4° crono, dietro alla keniana Pamela Jelimo (2008), alla russa Olizarenko (’80) e alla ceca Kratochvilova, primatista più antica, 1’53”28, dal 1983. Sui 200, debuttano gli americani Norman (primatista indoor dei 400), in 19”84, e Benjamin, 19”99. Agli Europei in montagna, tripletta azzurra con Bernard e Martins Dematteis e Cesare Maestri.

Da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.