Il Gazzettino. I primi mondiali di Mediaset, Piersilvio Berlusconi: “Papà Silvio è contento. E’ una barzelletta che sia dietro il fondo Elliot. Giusto che il Milan riparta da Gattuso”. Scatenato il mago Forrest, con Diego Abatantuono. Javier Zanetti è l’acquisto di Brandi. La galleria di bellissime, a partire da Belen Rodriguez e Ilary Blasi

Con Monica Bertini, parmigiana di Premium

Per capire come sarà il mondiale di Mediaset bastava essere ieri a Cologno Monzese, allo show condotto da Nicola Savino, impressionante. Calcio, sì, ma tanto spettacolo, la sublimazione dell’infotainment, che da anni piace a Silvio Berlusconi. “Mio papà – risponde Piersilvio – è davvero felice. Spero di vedere qualche partita con anche mio figlio. Il fondo Elliot? E’ un barzelletta che ci sia dietro lui. E’ giusto che il Milan riparta da Gattuso perchè ha fatto un ottimo lavoro”.

Il rampollo di casa Berlusconi è la star della giornata negli studi di Mediaset, accanto a Belen Rodriguez. Impressionante, per la tonicità delle gambe, come le colleghe di tv, Monica Bertini, Giorgia Rossi, Micaela Calcagno. E’ la passerella dei telecronisti e dei comici (Pucci e il mago Forrest). Dice bene Diego Abatantuono: “Se l’Italia si fosse qualificata, probabilmente Mediaset non avrebbe preso i diritti e non avremmo fatto queste trasmissioni”.

Ci sarà Tiki Taka versione russa, su Italia1, con Pierluigi Pardo e Andrea Pucci. Il programma di Savino sarà condotto anche da Belen e Ilary Blasi, con la partecipazione comica della Gialappa’s Band, Abatantuono e il mago Forrest. 

Lo show di presentazione va avanti fra imitazioni e sparate, ma anche pronostici. Sacchi punta sulla Spagna, Ciro Ferrara sulla Francia, Pablito Rossi vede un buon Belgio e la Colombia come sorpresa. I talent sono anche Giovanni Galli e soprattutto Javier Zanetti. Ci sarà dunque Ilary, non il marito Totti, la prima opzione di Berlusconi junior: “Magari viene ospite in una puntata”.

Poi c’è il dibattito, con le domande, ai vertici di Mediaset e Publitalia. Soprattutto, c’è Sky che si affaccia sul decoder del digitale terrestre: “Un semplice accordo commerciale, è presto per parlare di strategie comuni”. Berluschino aspetta il momento buono per rilanciare per i diritti tv del prossimo campionato, aspettando magari il flop di Mediapro e gli sviluppi di Sky.

Il biscione è attentissimo ai costi. “Abbiamo raggiunto il break even per Russia 2018 – spiega il figlio dell’ex presidente del Milan -. Siamo disposti a collaborare con Mediapro e con chiunque, se sarà nell’interesse anche degli spettatori”. 

Le partite del mondiale saranno 64, distribuite fra Canale5, Italia1 e Rete4. “Tutte in chiaro e su tutti i device. Mille ore di palinsesto, 500 di diretta, compreso Mediaset20″. 

Alle 8, “Buongiorno Mosca” su Mediaset extra, condotto da Dario Donato; alle 11.15 su Italia1 “Casa Russia”, di Monica Bertini; alle 13, Micaela Calcagno condurrà una speciale versione di “Sport Mediaset”. Poi le partite con “Mondiali Mediaset Live”, di Giorgia Rossi. “Mai dire Mondiali Fifa” sarà con 32 portabandiera, per 31 partite su Mediaset Extra e radio 105. Debutta la “tv aumentata”, con il telecomando per tantissimi contenuti extra. “Sarà il Mondiale più bello di sempre”, la speranza dei vertici di Mediaset. 

da “Il Gazzettino”

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.