Il Gazzettino. La stesura completa di Napoli-Genoa, con il gol in fuorigioco di Higuain e un rigore molto generoso.

Il Napoli riprende al terzo posto Sampdoria e Lazio, il Genoa non dispiace ma è fermo a 2 punti in 6 partite. Al San Paolo lo 0-0 resiste meno di 10’. Hamsik da destra serve Callejon al limite, l’ex capocannoniere calcia, Perin in tuffo fa impennare il pallone e Higuain infila di testa, per la verità era in leggero fuorigioco. Piace l’asse mancino degli azzurri, il croato Strinic e l’olandese De Guzman: Perin nega il raddoppio a Higuain, di nuovo in offside non fischiato dall’arbitro Calvarese; Rafael invece tocca il diagonale di Edenilson. Prima dell’intervallo è De Guzman a calciare alto su lancio di Hamsik. A inizio ripresa sempre il nazionale arancione mette a sedere anche il portiere ma Burdisso salva sulla linea. Sbaglia De Maio, Higuain però non ne approfitta. Lì si svegliano i rossoblù, con un’occasione per Bertolacci, che poi serve Falque: lo spagnolo controlla al limite e infila il pari in diagonale rasoterra. Callejon replica con una traversa, occorre però un rigore per decidere il posticipo: Gabbiadini su punizione pesca Higuain, la spinta di Kukca è punibile e l’argentino trasforma dal dischetto.

La lotta per il preliminare di Champions è la cosa più bella della stagione e il Napoli c’è. Il Genoa esce dalla zona Europa league e tradisce gli antichi problemi difensivi del gioco di Gasperini. L’arbitro però l’ha penalizzato
Vanni Zagnoli
NAPOLI-GENOA 2-1: 7’ pt Higuain; st 11’ Falque (G), 30’ Higuain rig.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.