Il Messaggero. Floro Flores rivive quel giorno in cui, a 11 anni, vide l’allenatore della scuola calcio arrestato per pedofilia. “Vorrei sapere che fine ha fatto il mio ex compagno che all’epoca venne violentato”

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Messaggero, la ribattuta della storia di Antonio Floro Flores, con le sue parole sulla vicenda di pedofilia vista quando aveva 11 anni.
LAPR1378-046-kFqF-U11074665791cTH-350x467@Gazzetta-Web_zoomSassuolo

C’è un flash particolare, nella vita di Antonio Floro Flores, l’attaccante napoletano del Sassuolo. Lo rivela a “Il calciatore”, nel numero di gennaio e febbraio del mensile dell’Aic. “Sono cresciuto nel Rione Traiano – racconta -, da noi non ci sono tante scelte: o prendi la tua strada o c’è quell’altra”. Intesa come brutte compagnie e deriva della vita. “A 10 anni mi affacciai in una scuola calcio, all’Atletico Toledo. Mi infastidiva essere vincolato a un allenatore, ad orari. Non passò molto tempo e saltò fuori che il mister era un pedofilo: rivedo ancora la scena, stavamo giocando e arrivò una marea di carabinieri per arrestarlo. A quel punto ripresi a giocare per strada, senza essere tesserato”.

Ecco, ieri sera ha ripercorso quegli attimi particolari. “Era il 1994 – spiega – e rammento proprio l’istante in cui venne prelevato, per me fu un trauma che non dimentico, una situazione che segna. Il mio compagno dell’epoca l’aveva denunciato perchè veniva molestato. Ora vorrei sapere come se la passa, perchè sul suo conto girano tante dicerie, che si sia ucciso per la vergogna e che stia bene”. In quei mesi quel ragazzino che giocava con il Floro Flores calciatore in erba non si era confidato con gli altri bimbi. “Era però stato violentato davvero, al punto che la mamma fu la mamma a presentarsi al campo con i carabinieri, per favorire l’identificazione del mister pedofilo”.

Viene in mente la storia dell’allenatore Gigi Cagni, che anni fa confidava: “Da ragazzino frequentavo la parrocchia, a Brescia, e il prete mi baciò in bocca”.

Vanni Zagnoli

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.