L’ex bandiera della Reggiana Guido Mammi come allenatore del Padova imitò Van Gaal

di Silvia Gilioli e Vanni Zagnoli

In tanti hanno parlato del precedente di Osvaldo Iaconi e del preparatore dei portieri Spinosa, quando era a Castel di Sangro.

Questo precedente di Guido Mammi, invece, è più datato246px-Guido_Mammi e dimenticato.

Il 13 giugno 1980, a Verona, stadio Bentegodi, c’è lo spareggio Padova-Trento per la promozione in serie C1. Dopo due tempi supplementari, il punteggio è fissato sul 2-2. Il  tecnico biancoscudato Guido Mammi fa entrare il portiere di riserva Gandolfi per il titolare Gennari, perché Gandolfi è più bravo a parare i rigori.

La mossa dell’allenatore poi a lungo alla Reggiana, soprattutto come responsabile del settore giovanile, non dà i frutti sperati. Gandolfi non ne para neanche uno, mentre Manfredi cattura il tiro di Battilani e così il Trento venne promosso.

Abbiamo rivisto di recente Guido Mammi al festa del ct Albinea, organizzata da Giancarlo Borghi. A 72 anni, è sempre in formissima. E di sicuro lo ricorda volentieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *