Milano diventa cinese: Inter e Milan dirette da gruppi orientali. La Roma è stata la prima in Italia ad essere acquistata da uno straniero.

di Biagio Bianculli

In attesa che il Milan diventi il ventesimo club in Europa in mano a proprietà straniera, in Italia è già iniziata da qualche anno la moda di cedere il marchio a imprenditori esteri. E’ successo sulle foci del Tevere sponda Roma con l’insediamento dello statunitense Pallotta nel 2012 ed è poi subentrato due anni dopo nella città del Naviglio fronte Inter prima con l’ingresso dell’indonesiano Erick Thoir e successivamente cinese con l’apertura ai cinesi. Capo della cordata Suning Zhang Jindong che detiene il 68,55 per cento delle quote societarie, mentre a Thoir il 31,05 e ai piccoli azionisti 0,4. Diventerà una Milano made in China per intenderci. Al Milan la situazione si potrà sbloccare in principio di settembre e vedremo sin dal mercato di gennaio quanto sarà disposta a spendere per far rinverdire i vecchi fasti di una volta. In Premier League sono addirittura undici le squadre su venti ad essere di proprietà straniera: i due Manchester, Liverpool, Arsenal, Chelsea, Leicester, Hull City, QPR, Sunderland e Southampton. In Spagna ci sono i Pozzo che sono proprietari del Granada, mentre in Francia sono tre le società a essere dirette da potenti azionisti (Psg dallo sceicco Nasser Ghanim Al-Khelaïfi, Monaco dal magnate Dmitrij Rybolovlev e Lens dell’azero Hafiz Mammadov).

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.