La prima risposta di Prandelli lunga forse 30 righe, sulla Gazzetta

Splendido il pezzo di oggi di Massimo Cecchini, sulla Gazzetta dello Sport, con Cesare Prandelli. La prima risposta è infinita, a occhio 30 righe. Amo i cambiamenti sul tema, le sorprese e quindi approvo la scelta del collega di Roma.

Facessi io una scelta del genere, di una risposta tanto lunga, almeno due colleghi da redazioni mi chiamerebbero stizziti, per una lezione di giornalismo su quello che non si deve fare. Altri magari interverrebbero direttamente senza dire nulla. E’ la differenza tra redattore e collaboratore. Intendo al mio livello. Poi esistono collaboratori talmente bravi  che ottengono il massimo rispetto.

Ricordo un’intervista di Benedetto Ferrara su Repubblica con metà domande senza punto interrogativo. Se un’intervista mi viene con qualche domanda di meno, con semplici affermazioni, anche lì puntuale scatta il richiamo. A scuola, proprio, ogni tanto, sembra di essere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.