(Ziz)zagando. I piccoli stati, San Marino 33mila abitanti 9200 tra atleti, dirigenti e tecnici. La serie B torna a 20 squadre. L’emigrato Commisso presidente della Fiorentina. Volley, le finali del sitting a Modena. L’atletica secondo Tamberi e Tortu

Con Maurizio Ganz

(v.zagn) 1) Il caro collega Massimo Boccucci – agenzia, pr di San Marino – è stato ai giochi dei piccoli stati, chiusi domenica.
San Marino ha 33mila abitanti, con 9200 fra atleti, dirigenti, tecnici e giudici: un record, se consideriamo anche i 61mila km quadrati. Sul Titano ci sono 9 castelli e il comitato olimpico compie 60 anni. Il campionato di calcio è a 15 squadre e ha tutte le nazionali, immagino giovanili e anche femminile. Partecipa alla Champions e all’Europa league.
La regina è Alessandra Perilli, quarta a Londra 2012, nel tiro a volo, trap.
Da Podgorica il bottino è stato di 12 medaglie, di cui 1 d’oro, la 4×100, immagino maschile.
Dal 21 al 29 giugno San Marino sarà ai Giochi europei di Minsk, in Bielorussia.
In questa manifestazione c’erano 9 piccoli stati: Andorra e Cipro, Malta e Lussemburgo, Islanda e Montenegro, Monaco, ne manca una… Città del Vaticano e le Far Oer erano presenti come osservatrici dell’evento.

2) Hazard nel club dei centenari, il Real paga al Chelsea 100 milioni, gli acquisti più onerosi della storia.

3) Bel colpo del Palermo, con Pasquale Marino, fa sempre giocare bene.

4) La serie B torna a 20 squadre, ma è giusto che abbia lo stesso numero di squadre della serie A?

5) Domani sera sarò a Piacenza-Trapani, il Trapani è vicino al ritorno in serie B ma i giocatori hanno chiesto la messa in mora. Domenica può essere la sera del ritorno in serie B della Triestina, che era finita in eccellenza: è fallita per 3 volte in 23 stagioni, ha ancora Granoche, il centravanti della serie B.

6) La rivincita dell’emigrato, Commisso dal reggino alle fortune in America, alla presidenza della Fiorentina, di sicuro investirà più dei Della Valle. Bel personaggio, sudista.

7) Mali, venerdì i quarti. Il Mali nella storia, i confronti fra l’Italia e il calcio africano, memorabile la sconfitta nella finale per il terzo posto a Seul ’88, contro il Gambia. Le migliori performance del calcio africano ai mondiali e alle olimpiadi, la Nigeria finalista olimpica nel 2008, direi, contro l’Argentina.

8) Basket, l’errore dell’ex ct Sandro Gamba. “La sconfitta non fa bene all’Olimpia ma nemmeno al basket italiano. Il campionato lo vincerà una squadra che probabilmente non darà lustro al movimento, con tutto il rispetto e il bene che posso volere a Sassari, a Cremona o a Venezia, l’impatto non sarà mai così grande. Già le partite alle 20,45 penalizzano la visibilità mediatica, invece di imparare dal calcio qui si peggiora. In più, il titolo in provincia”.
Caro ex ct, ex difensivista, offensivista solo a parole, adesso, caro coach mito, dell’83, è l’esatto contrario. Di ricchi che buttano soldi è piena la storia, la favola non è mai il più forte che vince. Una delle più belle finali di sempre, forse la più bella, è stata fra Reggio e Sassari.

9) Volley, dunque Bernardi resta a Perugia, dopo i trofei persi, la finale scudetto, la semifinale di Champions league, la semifinale di Supercoppa, ha presentato il libro edito da Demetrio Albertini.

10) Volley, le finali nazionali a Modena del sitting.

11) Atletica, l’umanità di Tortu, vomita tanto, dopo la mixed zone con i giornalisti. Quando Alex Schwazer a Berlino 2009, mondiale, si fermò proprio per problemi allo stomaco, gli stessi che io stesso devo controllare.

12) L’atletica secondo Tamberi senza Bolt, è cambiato tutto, manca un grande personaggio, i suoi miti sono Zaytsev e Paltrinieri, nel basket Tracy Mcgrady, insiste tanto sul pubblico dell’olimpico, sulla curva, in realtà era semivuoto, anche se ufficialmente erano 38mila spettatori.

13) Calcio a 5, Pesaro avanti 2-1, può chiudere domenica con Montesilvano.

Related Posts

Leave a reply


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.