La Statistica (Matteo Pia). L’Empoli contro il Cesena ha fatto registrare il minor numero di passaggi nelle ultime 6 gare al Castellani. Il Sassuolo va in gol da 11 gare consecutive.

L’analisi della giornata con Matteo Pia (La statistica).

acerbi
Francesco Acerbi in gol domenica

In attesa che la neve conceda di giocare Parma-Chievo, ecco cosa è successo sugli altri campi:

CAGLIARI-ROMA

75,7% – In una partita equilibrata la differenza l’ha fatta la percentuale dei passaggi nella trequarti offensiva. Il Cagliari ha fatto segnare contro la Roma il massimo dei passaggi negli ultimi 30 metri da quando c’è Zola in panchina, ma con 73 completati su 126 tentati la percentuale è solo del 57,9%. Al contrario, la Roma ha fatto segnare il 75,7% di positività con 6 tiri nello specchio sugli 11 tentati (mentre i sardi hanno calciato 17 volte trovando lo specchio in 5 occasioni).

EMPOLI-CESENA

18,2% – Contro il Cesena l’Empoli ha completato 96 passaggi nella trequarti offensiva, il dato più basso nelle ultime 6 partite giocate al Castellani. Questo minimo è però coinciso con 2 gol segnati, mentre ne era arrivato solo uno nelle precedenti 5. Questo aiuta a risollevare un po’ la percentuale realizzativa casalinga dei toscani, che ora è del 18,2% da inizio stagione (7 partite senza segnare su 12). Prima partita a secco per il Cesena nell’era Di Carlo, mentre i romagnoli continuano a subire gol. In 8 partite il Cesena ha una media salvataggi solo del 59,1% mentre concede una SOTCON molto elevata del 41,1%.

FIORENTINA-ATALANTA

63,2% – Quarta partita consecutiva in gol al Franchi per la Fiorentina con il 36% di efficienza offensiva dopo aver tenuto il 20% nelle prime 7. In queste ultime partite, però, la squadra di Montella ha anche sempre subito gol con una percentuale di salvataggi del 63,2%, crollata rispetto all’84,2% delle prime 7 gare interne. Nonostante la sconfitta l’Atalanta conferma di aver trovato la giusta formula offensiva. Nelle ultime 4 trasferte la squadra di Colantuono calcia nello specchio in media 4,5 volte, in netto miglioramento rispetto alla media di 1,625 delle prime 8 gare lontano da Bergamo. Di conseguenza è migliorata anche la percentuale realizzativa dal 15,4% al 27,8%.

INTER-PALERMO

347/433 – L’Inter più convincente di Mancini è quella che ha provato e completato meno passaggi: 347/433. I nerazzurri non provavano così pochi passaggi dalla terza partita in casa, l’1-4 subito dal Cagliari. Il Palermo è la squadra che in questo turno ha provato meno conclusioni, solo 8 in totale e 1 nello specchio. Questo nonostante il massimo stagionale nei passaggi tentati in trasferta (415, di cui per 306 completati, il che significa anche 109 palle perse).

JUVENTUS-MILAN

8 – Terza partita casalinga con 8 tiri nello specchio per la Juventus, che in stagione calcia nel bersaglio in media 7,36 volte a partita allo Stadium. Nessuno fa meglio in A, ancor di più se si considera che i bianconeri concedono solo 1,9 tiri nello specchio di Buffon agli avversari. Per arrivare a questi numeri offensivi la squadra di Allegri non ha bisogno di tirare molto più delle altre squadre perché viaggia con una SOT più che buona del 36,49%. Al di là del risultato e delle polemiche geometriche, il Milan si può in parte consolare con numeri che riguardano lo sviluppo del gioco e in particolare i 21 passaggi completati da Zaccardo a Cerci, principale flusso di gioco di tutta la partita.

LAZIO-GENOA

122 – E’ il numero di passaggi sbagliati dalla Lazio, alla peggiore prestazione stagionale casalinga. All’Olimpico la squadra di Pioli prima di questa partita aveva una percentuale di positività nei passaggi superiore all’83%, contro il Genoa è stata solo del 72,3% (319/441). Anche i 58 passaggi completati nella trequarti offensiva sono il minimo stagionale per i biancocelesti. Al contrario il Genoa ha fatto segnare il massimo nei passaggi tentati nella zona offensiva con 150, pur completandone 95 con una percentuale del 63,3% inferiore alla media stagionale (66,9%).

NAPOLI-UDINESE

10 – L’avevamo presentata come la sfida tra la squadra che in casa tira di più e quella che in trasferta concede più tiri agli avversari. Invece l’Udinese ha costretto il Napoli a sole 10 conclusioni totali (di fatto la metà della produzione stagionale), ma la squadra di Benitez ha comunque segnato 3 reti con 4 tiri nello specchio nonostante il minimo stagionale nei passaggi completati nella trequarti offensiva (72). L’Udinese è rimasta in partita con il secondo massimo stagionale nei passaggi nelle trequarti in trasferta (65/111, pari al 58,5%), ma resta la peggiore squadra del campionato per percentuale di passaggi completati in zona offensiva con il 55,08%.

SAMPDORIA-SASSUOLO

11 – Il Sassuolo va in gol da 11 gare consecutive, la striscia aperta più lunga di tutto il campionato. Con 19 conclusioni tentate, la squadra di Di Francesco è anche stata quella che ha provato più tiri tra quelle impegnate in trasferta in questa giornata. In queste 11 giornate gli emiliani hanno una percentuale realizzativa del 34%, comunque di poco più alta della media stagionale del 30,8%. Dopo 3 clean sheet nelle prime 4 partite casalinghe, la Samp ha mantenuto imbattuta la propria porta al Ferraris solo in una occasione nelle ultime 7 partite interne.

VERONA-TORINO

40,5% – Continua il momento d’oro del Torino: non risultato utile e quarta vittoria consecutiva. Anche a Verona la squadra di Ventura ha avuto bisogno di soli 5 tiri nello specchio per segnare 3 volte, facendo così salire la propria efficienza offensiva nelle ultime 9 gare al 40,5% con una SOT del 34,1%. Terza sconfitta nelle ultime 4 partite per il Verona, che in queste gare ha una percentuale di salvataggi solo del 57,1% e vede scendere ulteriormente il dato stagionale al 67,2%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *